11/10/14

84

Facciamo traboccare il vaso ?

Condivido con voi questa giusta e legittima denuncia di 
 Sandra Tosi, 

indirizzata alla dottoressa
Mara Sartori





La Dottoressa  “degli Angeli”

"Ho conosciuto quasi per caso Mara Sartori, la dottoressa degli Angeli, un medico "fuori dagli schemi" che lavora con metodi innovativi sugli handicap e, come conseguenza, è in contatto con i genitori di bimbi stupendi, portatori di disabilità…

Buon giorno Mara, mi sono svegliata presto stamattina e il mio pensiero è partito in quarta ed è arrivato sino a te e a tutte le mamme e i papà speciali:  ai tuoi Angeli no, quelli li ho nel cuore anche quando dormo!!!
Mamme e papà che mi stanno raccontando di tutto e di più e io, senza pudore, devo dirti che ho pianto con loro e per loro:  quelle parole forti, dette con tanto Amore e dignità, spaccano l’anima.
Mara, sono arrabbiata e stufa di sentire le peripezie che devono fare per migliorare la vita di chi già ha tante difficoltà ... 
Sono stufa di leggere quanta  trascuratezza c'è, troppo spesso, dietro un handicap...
Di constatare che la sanità costa troppo… E mi chiedo perché viene ricoverato un piccolo paziente addirittura una settimana per 4 esami che, burocrazia permettendo, si potrebbero fare in due giorni…
Mi sono stufata di medici che non ascoltano le mamme, magari perché lo "standard" non è quello che usi tu…
Mi sono stufata di sentire che non ci sono soldi per un lettino adeguato o per i sensori adatti a migliorare la vita di bambini cerebrolesi gravi,  mentre, ad esempio, le Onorevoli hanno voluto il parrucchiere per signora in parlamento! …
Questa proprio non mi va giù, mi è rimasta sullo stomaco insieme agli altri vergognosi privilegi che non sto qui ad elencare perché ne siamo al corrente tutti, per i quali tutti protestiamo ma che, intanto, rimangono tali.

Da troppo tempo sono ferma nelle mie "battaglie", combattute a testa bassa sbattendo spesso contro muri di gomma; ora però non voglio più stare zitta, voglio ascoltare soltanto la dignitosissima sofferenza di questi piccoli o grandi Angeli!!!
L'unica cosa che ho è la testardaggine davanti ai soprusi, niente altro purtroppo.
Capisco poco di politica, ma quanto basta per apprezzare le persone e non i partiti, quanto basta per poter scrivere che i bambini non sono né di destra, né di sinistra, né di centro!
E in questo momento di tagli, tanto criticati, alla sanità (quanto spreco c’è anche in questo settore!) non mi fermerò di certo e comincerò a “martellare” in ogni modo possibile.
Certo, cosciente che persone molto più importanti di me, hanno provato a migliorare la legge, che non significa stanziare più denaro, ma usarlo meglio e in modo diverso e cosciente anche che una goccia, se persistente, può ottenere sicuramente qualche effetto o può far traboccare il vaso.
Io sono solo una piccola goccia, ma tu, Mara, sei una sapiente “secchiata” (mi si passi il termine) e sono altrettante agghiaccianti secchiate le testimonianze di tante mamme e papà che non ce la fanno più e vivono d'Amore e solo per Amore!!!
Proviamo, insieme, a far traboccare il vaso?
Mi rivolgerò a chi può fare molto più di me, troverò “scorciatoie” per arrivare in parlamento e dall’amico dei più deboli Papa Francesco.
E mi incamminerò, consapevole che le "scorciatoie" possono essere anche chiuse, o impraticabili, o irte di spine...
Ma se non procediamo, non sapremo mai dove potremo arrivare e se ci sei tu e ci siete voi genitori, davanti a me, sono certa che qualcosa si otterrà: magari solo un bel casino ma va bene anche quello se necessario per arrivare allo scopo.
Un abbraccione, buona giornata a te e a tutti; intanto posterò queste righe in qualche "scorciatoia", poi si vedrà: sono sicura che qualche giornale deciderà di pubblicare e fare arrivare  “le voci degli Angeli” a chi può... "

E noi cosa potremmo fare ?



84 commenti:

  1. buon fine settimana Gianna
    un abbraccione

    RispondiElimina
  2. Ciao Gianna, approvo pienamente le parole scritte in questa lettera, ci sono tante cose vergognose ma questa dove a rimetterci sono dei bambini fa propri traboccare il vaso,
    io nel limiti delle mie forze, sosterrò questa crociata, anche se non ho più l'età e la forza per certe battaglie ma penso che si possa far del bene anche senza combattere
    un caro saluto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Signor Tiziano nemmeno io ho l'età, ma la forza me l'hanno data i video degli Angeli di Mara, i racconti delle mamme e dei papà...
      La forza la troveremo se siamo in tanti, promesso!
      Grazie
      Sandra

      Elimina
  3. Cara Gianna, non so fino a quando la popolazione Italiana riesce a sopportare tutti questi soprusi causati dai nostri politici, molte persone pagano le conseguenze di pochi che hanno fatto i debiti e noi dobbiamo pagare, poi ci si mettono anche i dipendenti Ospedalieri,( favorendo parenti ed amici a scavalcare file di burocrazia e non solo nella sanità ) ed allora ci dobbiamo mettere a far casino civilmente per ottenere un po di giustizia a questo mondo! ( Un po e non molta pretendo)
    Ciao Gianna, buona vita.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai perfettamente ragione, Gaetano.

      Buon fine settimana.

      Elimina
  4. Cara Gianna, come vedi io non ne avevo sentito parlare, certe cose non si possono vedere tutte.
    Comunque ti ringrazio di vero cuore di averci informato e siamo tutti con la Dottoressa "degli Angeli"
    Ciao e buona domenica con un forte abbraccio.
    Tomaso

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Signor Tomaso
      Sandra

      Elimina
  5. Di fronte alle gravi carenze pubbliche nei confronti delle persone più deboli e indifese della società, quali sono i bambini con handicap, appaiono ancor più intollerabili i vergognosi privilegi della casta politica, amministrativa, burocratica e della magistratura. Stipendi, pensioni e buonuscite d'oro; spese pazze e sprechi pagati sempre e comunque dai contribuenti. Ma se c'è da chiedere un pannolone in più, ti dicono che la quota è quella e che la persona deve orinare di meno (lo dico perché così accade nella mia Toscana; magari altrove è anche peggio).

    Grazie a queste iniziative, che hanno la mia ammirazione e il mio pieno appoggio; e grazie a te, carissima Gianna per avercele fatte conoscere.

    Un abbraccio :-)


    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si trascina la vita oltre al limite, per che cosa?
      Per sentirsi dire: dagli meno da bere e vedrai che piscia meno...
      Scusi la parolaccia ma questo mi sono sentita dire da una collega...
      Purtroppo come vede, l'ignoranza non ha limiti e confini regionali, c'è e a volte penso che sia contagiosa!
      Ma AMISCUPLATO, c'è un detto: fa più rumore un albero che cade, che una intera foresta che cresce.
      Sto entrando in punta di piedi in questa foresta e farò tutto quanto è nelle mie possibilità per farla conoscere, grazie a Gianna che ha inserito sul suo blog, ci sono nuovi alberi!
      Sandra

      Elimina
    2. Sono d'accordo. Fa più rumore un albero che cade, che una intera foresta che cresce.
      È questo che dà speranza, nonostante tutto.

      Elimina
  6. Io cara Sandra (e cara Gianna, a te grazie per aver pubblicato questa sua lettera) non sono una secchiata, ma voglio entrarci come umile goccia insieme a te, voi e a tutti coloro che vorranno. Il mare, gli oceani, non sono poi formati da piccolissime Gocce?
    Quindi certo che si possono riempire, non solo uno, ma cento, mille di secchi!
    spero solo che noi, piccolissime gocce, riusciremo a mantenere tutto quel gelo che proviamo di fronte a certe ingiustizie. Così che le secchiate siano d'acqua ghiacciata e li faccia rinvenire un po....
    Un abbraccio
    Affettuosamente.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Signor Pino,
      siamo tutte gocce, ma il vaso trabocca sempre con l'ultima e la dottoressa Sartori, le garantisco che è una cascata d'Amore!
      E altro che gelo davanti alle ingiustizie, io prendo fuoco: davanti ad un bambino poi...!
      Nessuno può permerttersi di far soffrire maggiormente, magari per interessi personali, chi ha già tante difficoltà e non importa l'età degli Angeli.
      Ho lavorato tanti anni in una casa di riposo e gli anziani hanno diritto alla stessa tenerezza dei bambini, alle stesse cure ed attenzioni.
      Perchè la vita è sacra dal concepimento fino alla morte!
      Grazie di cuore signor Pino e se ha suggerimenti o idee, ho lasciato la mia e mail
      Sandra

      Elimina
  7. Grazie Gianna per aver condiviso queste parole che fanno riflettere e che mi trovano peraltro d'accordissimo.
    Anche io, con i miei bambini e i loro problemi, con il mio avere a che fare con le strutture sanitarie per visite varie, terapie riabilitative....mi sento una delle tante gocce che possono far traboccare il vaso, quindi nel mio piccolo farò ciò che posso per migliorare le cose, con proteste, suggerimenti, interventi a cominciare proprio dal centro che frequentano i miei bambini, che pure è sempre in mezzo ai guai per mancanza di fondi.
    Se ognuno agisce nel proprio piccolo e poi c'è pure qualche azione importante a livello nazionale...beh, si può davvero ottenere qualcosa, io ci spero!

    Buona domenica, cara amica.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Signora Gianna non si è rivolta a me e mi scuso per l'intrusione.
      La prego, raccolga testimonianze sui problemi del centro frequentato dai suoi bambini.
      Io non sono nessuno, so solamente scrivere con il cuore e Amare!
      Ma non posso scrivere "il sentito dire" devo avere testimonianze!
      Mi sono davvero stufata di conoscere mamme che organizzano bancarelle per pagare la fisioterapia in piscina a bimbi cerebrolesi gravissimi... Mi si spacca il cuore...
      Vede io nel mio piccolo non potrei fare nulla, ma come ho detto al signor Pino: tante gocce INSIEME allagano!
      Un bacione ai suoi bambini
      Sandra

      Elimina
    2. Cara Sandra, tu puoi e sai rispondere meglio di me, nessuna intrusione, ci mancherebbe...

      Elimina
  8. Gianna, io e mia madre lottiamo da quando sono nata: non penso di avertelo mai detto ma ho un tumore maligno al cervello che mi ha causato tanti problemi, sono invalida e ogni giorno sputiamo sangue per vedere uno straccio di diritto riconosciuto, per evitare che la gente pensi "sono solo paranoie" o che prenda sempre tutto alla leggera, specie certi medici incompetenti.
    Mi piacerebbe vedere chi non è disabile battersi sul serio al nostro fianco!
    Un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Melinda carissima purtroppo so quanto hai ragione...
      Ho lavorato nella sanità ed ho conosciuto grandissimi medici mentre altri dovrebbero cambiar lavoro ed andare a raccogliere le verze nei campi, ma sono la minoranza mi creda!
      Non ci sono medici incompetenti, ci sono figure professionali che se ne fregano altamente e non sanno che potrebbero aver bisogno anche loro di una parola... un giorno...
      Poi ci sono quelli come Mara Sartori: domenica scorsa ero a Roma ad un convegno con lei e sentire con quale enfasi, con quanto Amore parla dei suoi pazienti grandi e piccini, è da pelle d'oca!
      Io sono solo un tramite, non ho nè la competenza e nemmeno l'intelligenza per fare di più, sarà lei ad andare avanti quando riuscirò a smuovere le acque, sarà lei insieme a tutti voi!
      Ma non state in silenzio a subire, ora c'è un'opportunità, se la sfruttiamo qualcosa succederà!
      Cari auguri e forza, mi raccomando, non molli!!!
      Sandra

      Elimina
    2. Melinda, per ora un grande abbraccio.

      Elimina
  9. Sandra ha tentato più volte di commentare questo post, senza riuscirci.

    Allora mi ha pregata di trascriverlo io :

    "Buon giorno Gianna e GRAZIE anche a nome di Mara, ma sopratutto dei suoi Angeli.
    E grazie anche a tutti voi che avete risposto,

    Sto cercando in internet indirizzi di giornali, di trasmissioni televisive, politici di qualsiasi partito purchè abbiano un cuore (ma questi non so se li troverò...)
    Possibile che non capiscano da soli che non serve stanziare più denaro, ma spenderlo meglio???
    Possibile che, come dice la dottoressa Sartori, non esista il "settimo senso" detto anche buonsenso?
    Bene, se non lo capiscono, glielo diremo noi direttamente!
    Perchè io farò tutto quanto è nelle mie possibilità e con l'aiuto di tutti, "grandi" o piccoli come me, arriveremo da Papa Francesco e in Parlamento.
    Perchè è ora di finirla... E' davvero ora di finirla...

    Vi ringrazierò uno per uno, lasciatemi solo un poco di tempo, per ora il mio grazie e un abbracione mantovano a Gianna e a tutti voi

    Lascio la mia e mail e se avete consigli, suggerimenti o se conoscete qualcuno più "in alto" di me, ben vengano!
    sandrattosi@gmail.com
    Fine della conversazione in chat"


    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te, Sandra, i miei lettori ed io siamo sensibili a questi gravi problemi ed è giusto che ess vengano pubblicizzati...e magari risolti anche se solo in parte.

      Ringrazia vivamente anche la dottoressa Mara.

      Elimina
    2. Visto che non riesco ad inserire il mio messaggio in modo normale attraverso FB, provo con le risposte in "anonimo".
      Se riesco con te Gianna, riuscirò anche con gli altri!
      Sandra

      Elimina
    3. Ho riaperto per te i commenti agli anonimi, cara Sandra,e questa volta ce l'hai fatta, bene !

      Elimina
    4. Grazie infinite Gianna a te e a tutti i tuoi amici.
      Non dò nulla per scontato ma spero davvero di riuscire a sensibilizzare "chi può".
      Buona serata
      Sandra

      Elimina
    5. sandratosi@gmail.com

      questa è la mia e mail, avevo messo una "T" di troppo scusatemi

      Elimina
  10. spero proprio che la voce degli angeli sia ascoltata... soprattutto perchè si tratta di bambini!!!
    buona domenica con un abbraccio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Raggio
      gli Angeli non parlano.
      Siamo tutti noi la loro voce, dobbiamo essere noi a sussurrare per loro e se necessario anche urlare...
      Sandra

      Elimina
  11. Non occorrono ulteriori parole per esprimere la totale, commossa condivisione di tutto quanto esposto da Sandra Tosi e lo sdegno che ci pervade.
    Mi ritengo una persona normale e, come tante altre, senza particolari influenti conoscenze; quindi mi domando, come scritto, “e noi cosa potremmo fare?” (di efficace). Non ne ho idea.
    Ma, forse, potrebbe anche essere utile affidare una petizione a “change.org”, magari indirizzata al Parlamento e/o al Ministero della Sanità. Ne ho firmate parecchie e, in alcuni casi, hanno sortito degli effetti positivi.
    Ovviamente la petizione dovrebbe essere predisposta da persona competente e con conoscenza approfondita della materia.
    Penso che inviata a tutti i nostri indirizzi in rubrica e veicolata in rete su tutti i “social” potrebbe raccogliere le firme necessarie per un risultato positivo e, in ogni caso, di grande risonanza: la mia firma è già pronta.
    Ciao

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Signor Albenga,
      nemmeno io ho conoscenze influenti, anzi una l'avrei: un ministro del PD con la quale siamo amiche da sempre e che potrebbe darmi una mano, ma è troppo impegnata...
      Senza contare che l'onorevole del "parrucchiere per signora in parlamento" è proprio PD, anche se ho finto di non saperlo!
      Per i più fragili, per chi non sa e non può difendersi, non esiste politica o partito va bene tutto purchè nel petto abbia un cuore che batte e l'intelligenza di asoltare!!!
      Grazie per il suggerimento della petizione che ho controllato subito, ma io non ho nè la competenza e nemmeno conoscenza per attivarmi e la dottoressa Mara Sartori è stra- impegnata tra convegni e visite, in Italia e all'estero.
      Proprio oggi parte per Trapani ed gni sua visita dura circa 3- 4 ore, a volte di più, dipende, non ne avrebbe il tempo materiale se non trascurando quelli che lei chiama i suoi ANGELI.
      Potrebbe aiutarmi a veicolare sui vari social ? Se lo desidera potrei inviare anche la pps.
      Grazie infinite anche a lei
      Sandra

      Elimina
    2. Gentile Sandra,
      come avrà visto in “change.org” chiunque può lanciare una petizione, con un account facebook o iscrivendosi al sito. Da quanto ho potuto constatare, a seguito delle tante che ho ricevuto, le petizioni vengono lanciate dai diretti interessati oppure da “testimonial” che possono attribuire una maggior valenza all’iniziativa.
      Purtroppo io non ho la possibilità di veicolare: non sono neppure iscritto ad alcun “social”;
      ho soltanto un angolino su YouTube con pochissimi iscritti al mio canale e così dicasi per le cerchie del collegamento a Google+. Praticamente qui tra i blogger sono un “intruso”.
      Sicuramente l’iniziativa di Pino, e di altri amici, potrà contare su molti più contatti.
      Mi dispiace molto leggere che le persone sulle quali Lei potrebbe fare affidamento non “abbiano tempo” e, sinceramente, penso che per una causa così importante un’ora di tempo per dare una mano ad impostare una petizione, per la quale ripeto occorre avere padronanza della materia, si potrebbe trovare.
      Sì, un’ora non di più, per individuare: _destinatario/i_azione da intraprendere_motivazioni dell’iniziativa, fine.
      Poi saremmo tutti noi (insieme alle persone registrate a “change.org”) chiamati a concorrere alla raccolta delle firme necessarie.
      Come Lei ha accennato, si potrebbe anche pensare di tentare un invio della Sua lettera (se autorizzato) a qualche quotidiano; personalmente opterei in prima battuta per il “Fatto quotidiano” che, se prendesse in considerazione l’appello, potrebbe magari portarlo alla ribalta di “servizio pubblico”, chissà!
      Un cordialissimo saluto.

      Elimina
    3. Speriamo che le iniziative non siano vane Vittorino...qualsiasi andremo ad intraprendere!

      Anche se sono sfiduciato! Sai quando non si possono avere dei tornaconto è difficile che si venga ascoltati, tanto più dai politici o dai giornali (quest'ultimi danno voce solo a chi può dare sovvenzionamenti...)

      Cerchiamo di farlo lo stesso un po di rumore...dai!
      Ciao.

      Elimina
  12. Mia cara Sandra come comprendo benissimo il,tuo stato d'animo, la tua rabbia, ma non l'impotenza perché la forza di una madre può riuscire a cambiare qualcosa di così imoportante! Non possiamo permetterci una sanità privata nel nostro paese, la costituzione sancisce che ogni persona ha il preciso diritto di essere curata ed io aggiungo...con dignità e con professionalità da persone che non si sentano solo operatori sanitari ma soprattutto genitori anche loro perché la vita spesso ci porta ad essere attori protagonisti di films che non vorremo interpretare, mi permetto di consigliare un messaggio attraversi reti televisive dove spesso la visibilità smuove gli animi, non molliamo questo percorso, la guerra si vince attraverso tante battaglie anche se stremati! Sono vicina nel mio piccolo, ti abbraccio con affetto sperando che non si muovano foglie ma quercie!
    Un caloroso saluto alla dolce è fantastica Gianna, cuore grande, cuore di mamma!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Stella!
      Io non ho avuto la gioia della maternità purtroppo, ma penso che "mamma si nasce" ed io lo sono nel cuore...
      Non ho nulla da guadagnare e sono una timidona che non parlerebbe mai in pubblico, ma c'è chi lo farà! Io farò il possibile perchè possano farlo, poi lascerò alla dottoressa Sartori il compito di proseguire: ne ha competenza e conoscenza e alle mamme e ai papà tutto ilresto.
      Sto contattando tutti quelli che mi passano per la mente e se non rispondono, manderò una e mail ogni giorno fin che saranno esausti, hai presente un martello pneumatico? Ecco!!!
      Per zittirmi dovranno spegnermi e non sarà facile eheheheeh!
      Buon lunedi a tutti e a Gianna: ti terrò aggiornata qui o su FB e grazie!

      Elimina
  13. Ci hai fatto conoscere una persona speciale.

    Buon inizio di settimana!

    RispondiElimina
  14. Giustissimo grido di dolore quello contenuto in questo post. I politici blaterano di crisi, di tagli alla spesa, di sacrifici. Se siamo in questa situazione è colpa loro che non hanno saputo fare una buona politica e colpa nostra che li abbiamo votati e rivotati anche quando abbiamo scoperto che sono corrotti.
    buona giornata un abbraccio
    enrico

    RispondiElimina
  15. Ciao Gianna...mi sono permesso di condividere il post su Google+.
    Se avessi qualcosa in contrario (visto che il link che viene creato porta qui al tuo post) fammelo sapere...
    Anzi vorrei suggerire di fare altrettanto a tutti gli intervenuti qui...

    Questo il link
    https://plus.google.com/u/0/100769008556355561351/posts

    Buona giornata.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...dimenticavo...ho anche inserito il link nell'ultimo post da me...
      ...fammi sapere se...
      Ciao

      Elimina
    2. Hai fatto più che bene, Pino, occorrono tante gocce e più ne abbiamo, meglio è...

      Grazie !

      Elimina
  16. Purtroppo l'Italia è questa.
    Certo, sarebbe bello un mondo senza malattie o almeno senza bambini malati, sfortunatamente la realtà non è cosi. però, visto che questa è solo un'utopia perchè non facciamo tutti il possibile per cambiare le cose o renderle almeno meno peggio? Servono più dottori bravi e motivati, più ausiliari competenti e dal cuore grande, una gestione migliore delle risorse (come riportato anche nel post), tagli inutili ai parlamentari e sostegno alle famiglie perchè ne hanno bisogno. Ognuno nel suo piccolo dovrebbe dare una mano perchè se da soli non possiamo cambiare le cose insieme possiamo sicuramente farlo.
    un abbraccio

    RispondiElimina
  17. Cara Gianna è lodevole il tuo post di denuncia che mi trova perfettamente concorde,è giusto diffondere questo allarme sociale e non demordere affinchè si possa trovare un certa soluzione a favore di chi è debole e non ha voce in capitolo.
    Un saluto a te ed a sandra e complimenti

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Cettina, sono stata e sono sempre con i più deboli, i meno fortunati...

      Elimina
  18. E' di ieri la notizia di un nonno che ha preferito togliersi la vita con il proprio nipotino, affetto da una malattia rara.
    Li hanno trovati abbracciati in un canale.

    Questa è l'ennesima dimostrazione di quanto siano soli e lasciati a se stessi persone con gravi problemi di handicap.

    RispondiElimina
  19. Gianna cara,
    mi sono permessa di condividere, spero che le cose migliorino col tempo e spero che quest'ultimo sia velece come il vento.
    Ciao.

    RispondiElimina
  20. Sto diventando "petulante" rispondendo ad ogni uno di voi, mi scuso e lascio un commento generale.
    Avete tutti il mio grazie con il cuore E LA PIENA FACOLTA' di usare la mia lettera alla dottoressa Mara Sartori spedendola a quasiasi testata giornalistica o programmi TV e presentandola come meglio credete.
    Ho parecchi indirizzi anch'io e mi sono accorta di quanto è difficile trovare una e mail di contatto in internet, perchè, come dicevo a Pino, sono una tontacchiona tecnologica!!!
    Riusciremo a fare un bel casotto, lo dobbiamo tutti a chi, oltre la loro fragilità, deve subire...
    Grazie, grazie grazissime
    Sandra

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Per raggingere lo scopo, ben venga la petulanza, carissima Sandra.

      Elimina
    2. Benissimo! Mi metterò al lavoro.
      E se TUTTI, per cominciare, inviassimo e-mail alle redazioni dei quotidiani sino a sommergerli? Incorporando nel testo la lettera di Sandra e indicando nell’”oggetto” “E VOI COSA POTRESTE FARE?”, parafrasando la domanda di Gianna.
      Magari poi potremmo ritrovarci qui per dare notizia delle azioni intraprese e degli eventuali risultati ottenuti. Si può fare?
      Dai, forza.
      Grazie Gianna dell’ospitalità.

      Elimina
    3. Si deve fare, carissimo Vittorino !!!

      Elimina
    4. Non avevo pensato alla parafrasi come titolo!
      Io comincio con La Voce e La Gazzetta di Mantova, se pubblicheranno, lo faccio sapere qui e sulle pagine FB da Gianna e Mara.
      Non solo mi state aiutando ma anche stimolando a più fare in fretta.
      Grazie Vittorio e tutti
      Sandra

      Elimina
    5. La mail che ho spedito a pranzo l'ho intitolata "FACCIAMO TRABOCCARE IL VASO?"
      ...ma mi piace ed è più consona la tua idea Vittorino!
      CERCHIAMO DI UTILIZZARLA TUTTI NEI NOSTRI INVII...
      così da dare riconducibilità ad un progetto comune.

      Ciao

      Elimina
  21. Curriculum della dottoressa Mara Sartori :

    Mara Sartori nasce nel 1960 e dopo una lunga esperienza lavorativa che l’ ha vista attiva in diversi ambiti quali ospedali, scuole, centri di ricerca, centri specializzati pubblici e privati, svolge la libera professione dal 1999 nel suo studio di consulenza di Trebaseleghe (PD) e sul territorio nazionale con interscambio a livello mondiale. Si occupa della valutazione delle potenzialità residue e dello studio di percorsi personalizzati per la valorizzazione delle stesse in soggetti portatori di deficit e plurideficit. Esperta in tecnologie innovative per la valutazione, la riabilitazione e la compensazione di un deficit o di plurideficit (tecnologie di cui in alcuni casi partecipa alla ricerca), formula progetti individualizzati per pazienti senza limite di età, patologia (patologie genetiche, malattie degenerative come SLA, SM, …, TCE, Stroke, …), ambiti (ospedale, centro riabilitazione, scuola, famiglia, tempo libero).
    Svolge attività di formazione e aggiornamento in tutte le regioni italiane sia in ambito medico/riabilitativo che scolastico, ospite in numerosi convegni e congressi quale relatore, redige articoli per le riviste di settore e scrive capitoli di libri inerenti la sua materia, consulente per ASL, Associazioni di categoria importanti (UIC, ANFFAS, ABC…), membro di un Gruppo multidisciplinare della Legge 104 per l’integrazione scolastica del disabile e di Accademie quali Low Vision. Partecipa a progetti europei per lo studio e l’applicazione di nuove metodologie che prevedono l’utilizzo di tecnologie sia in ambito medico/riabilitativo che scolastico/sociale.
    Per un curriculum dettagliato è possibile scrivere a: marasartori@libero.it
    Fine della conversazione in chat

    RispondiElimina
    Risposte

    1. Mara Sartori
      12 ottobre alle ore 22.44 ·
      E POI DOPO UNA GIORNATA PIENA DI EVENTI NE ARRIVA UNO CHE MI RIEMPIE IL CUORE... GRAZIE GIANNA E GRAZIE SANDRA PER QUELLO CHE FATE PER I MIEI ANGELI ! ORGOGLIOSA DI VOI AMICHE MIE CARE
      QUESTA PAGINA A CUI CI SI COLLEGA SI POSSONO LASCIARE COMMENTI E SPERO CE NE SIANO SEMPRE DI PIU'!
      http://stella-ilbeneinnoi.blogspot.it/…/facciamo-traboccare…

      Elimina
  22. Hp scritto al presidente Renzi su FB.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Evvvvvai Gianna, gli angeli volano alto...!
      Io scriverò al mio Amico Papa Francesco (che adoro) e a Napolitano.
      Consapevole che hanno altro da fare, ma via e mail manderò fotografie di sorrisi "speciali" voglio vedere se chi riceve non ne rimarrà coinvolto...

      Sto cercando disperatamente l'indirizzo di Mario Borghezio, qualcuno me lo potrebbe indicare?
      A differenza di quanto scrivono i giornali denigrandolo ferocemente, è una persona dal cuore di burro. Lo so per esperienza personale, credetemi sulla parola: è un grande avvocato e per i bambini non ha limiti! (vabbè a volte esagera, ma nemmeno tanto se i media aggiungessero il contesto per certe affermazioni))
      Dai che ce la facciamo. Felice giornata a tutti!

      Elimina
    2. Anch'io adoro papa Francesco !

      Felice giornata a te, Sandra.

      Elimina
  23. A pranzo ho scritto una mail, allegando la tua lettera Sandra, ad un Senatore...
    Vedremo se anche lui "non avrà tempo come quelli del PD!

    p.s. Gianna cara...anche Renzi è del Pd...come quelli interpellati da Sandra! ...mah!...

    Un saluto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Pino ho letto: "speriamo che le iniziative non siano vane Vittorino...qualsiasi andremo ad intraprendere!
      Anche se sono sfiduciato! Sai quando non si possono avere dei tornaconto è difficile che si venga ascoltati, tanto più dai politici o dai giornali (quest'ultimi danno voce solo a chi può dare sovvenzionamenti...) Cerchiamo di farlo lo stesso un po di rumore...dai! Ciao.

      Non è il primo "rumore" che faccio e la parola sfiducia- arresa non fa parte del mio vocabolario!
      Forse non cambieremo la legge, forse nessuno risponderà, sono troppo impegnati tutti ad ammucchiare denaro e inventare nuovi modi per "dare una mano" all'Italia...
      Ma nel mucchio qualcuno disposto a metterci la faccia come stiamo facendo tutti noi, cè, ne sono certa!
      Non servirà a nulla?
      OK, intanto io ho conosciuto tutti voi, persone splendide con un cuore che batte e l'opinione pubblica verrà a conoscenza di disagi intollerabili.
      Non servirà a nulla nemmeno quello?
      Avremo comunque dato la possibilità a mamme e papà di parlare, di sfogarsi, alla Signora Melinda Santilli di raccontare i suoi disagi e a noi di impegnarci per risolverli.
      Ti pare poco?
      Sono la rassegnazione e il silenzio che non servono a nulla!!!

      Quanto al PD e a Renzi, lo ripeto: i bambini, i portatori di handicap non hanno partiti e nemmeno io.
      Ho una mia idea ma come ti ho scritto in privato, non amo i partiti, amo le persone ONESTE che ne fanno parte ed ho pieno rispetto per le idee di tutti, almeno quanto ne esigo per le mie!
      Forza Pino, non essere sfiduciato, una goccia non vale poco!
      Dovresti conoscere Mara Sartori, io la chiamo dottorsorriso, riempie di energia e positività, due giorni con lei e apriti cielo, sono ripartita alla grande!
      Perchè non te lo dirò mai, ma un pò di sfiducia l'avevo anch'io, mi chiedevo: a che serve...?
      Serve eccome!
      Forza e ci troveremo tutti a Roma da Papa Francesco, in Parlamento, al Senato, in TV, dove cavolo vorranno, ma ci saremo e saremo in tanti!
      Grazie!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
      sandra

      Elimina
    2. Ma no Sandra! ...era un commento ironico il mio rivolto a quelle persone che se non hanno nulla indietro non muovono nemmeno le ciglia!
      Gianna e molti amici in questa pagina mi conoscono un po di più di te e sanno bene quanto sono "testardo e tenace"...

      Per quanto riguarda il resto, ho la stessa opinione del "prossimo" ...quello che ha ancora cuore...

      Buona serata

      Elimina
    3. Puntiamo su chi ha ancora cuore e sensibilità !

      Elimina
  24. Gianna...tu al Presidente del consiglio,
    Io una mail al vicepresidente...

    ...stessa mail dal titolo "E VOI COSA POTRESTE FARE?"
    al Fatto Quotidiano.

    Ciao Sandra
    Ciao Gianna

    RispondiElimina
  25. ...Ho inserito un widget sul mio blogrol che porta qui Gianna. Credo sia un modo veloce per portare a conoscenza un maggior numero di nostri lettori. Se lo facessimo tutti, moltiplicheremo in modo esponenziale le possibilità di visibilità!...sempre che a te non dispiaccia di vederti invadere il blog...
    L'altra soluzione sarebbe stata che ognuno di noi faccia un post analogo sul proprio blog...ma la vedo più difficile! ...e dispersivo anche...

    Buona serata

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie per il tuo impegno, Pino !

      Elimina
    2. Gianna che tornado ti è arrivato...
      Ma se hai visto i sorrisi di Beatrice, Luca, Alessandro, Lucia, Matilde e tutti i suoi piccoli o grandi Angeli, sulla pagina FB dell'amica Mara o sulla mia, ti sei senz'altro innamorata pure tu!
      Davvero non so più come ringraziare te e tutti voi per l'impegno, so solo che tutto torna e che 'Amore è contagioso!
      Sandra

      Elimina
    3. Non farmi commuovere, Sandra...

      Elimina
  26. La signora Debora Serracchiani prontamente mi ha risposto in chat :

    "Cara Gianna, appena possibile leggo il blog"

    Un passo avanti...evviva !!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. PRONTAMENTE...
      Altro che "...fammi sapere come andrà..." dell'amica mia, eppure se non erro, è PD anche la dottoressa Serracchiani oltre che avvocato.
      Non importa se non potrà fare nulla, intanto ha ascoltato una persona, e non è da tutti, troppo impegnati!!!!

      Ma va che robe nè (un pò di dialetto mantovano ci sta bene quando sono felice) i partiti non hanno nulla a che vedere con il cuore, lo sapevo.
      Grande Gianna!
      Sandra

      Elimina
    2. Sono le persone che fanno la differenza, cara Sandra !

      Elimina
  27. Unirci combattere lottare , perchè la partecipazione purtroppo arriva sempre dal basso e mai dai piani alti!
    Un bacio Giannina!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E noi dai "piani bassi" ci faremo sentire ai "piani alti", cara Nellina.

      Bacio.

      Elimina
  28. ciao Gianna :) un caro abbraccio e l'augurio per un sereno weekend ^__^

    RispondiElimina
  29. CIAO GIANNA, FELICE E SERENO WEEKEND :)

    RispondiElimina
  30. Un pensiero al post che ricorda il nonno suicida conil nipotino tra le braccia: che amarezza Gianna, leggere quello che un paio di persone hanno scritto nei commenti...
    Anzi, forse solo tristezza...
    Credo che quell'uomo meriti compassione e rispetto, non certo l'appellativo di "assassino" o il giudizio di saccenti signore "une e trine" che vivono nel dolore altrettanto "uno e trino"....
    Lasciamo a Dio il giudizio, noi abbassiamo il capo augurandoci che tragedie simili non succedano più.
    Un abbraccio e buona domenica a te e a tutti
    Sandra

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Concordo Sandra...noi non sappiamo cosa avesse nella testa il nonno...ha, però, abbracciato e tenuto abbracciato il nipotino nel suo folle gesto.

      "E chi sono io per giudicare"?

      Ti abbraccio forte Sandra e buona domenica !

      ♥ ♥ ♥

      Elimina
  31. Basta tagli alla sanità e al welfare sociale.
    Saluti a presto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi associo al tuo "invito".

      A presto, Cavaliere.

      Elimina



Grazie del tuo gradito commento.


Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...